Fisica del cricket bowling

Quando un giocatore di bocce corre verso la boccia, trasferisce il suo slancio dovuto alla corsa verso la palla. Applichiamo la legge di conservazione della quantità di moto e le leggi del moto di Newton alla palla in movimento prima e dopo che è stata lanciata dal lanciatore.

Meccanica della lunghezza della corsa:

Con la legge di conservazione della quantità di moto scriviamo l’equazione che descrive la relazione tra massa umana, velocità del lanciatore, massa della palla da cricket e velocità della palla.

Massa umana * Velocità di falcata = Massa della palla * Velocità di rilascio… (1)

Per una velocità di rilascio di 140 Km/h sulla palla

Massa della palla = = 1,5 Kg

Massa umana = 70 Kg

Andando per equazione (1)

1,5 * 140 = 70 * Passo a V

Passo a V richiesto per 70 kg umani = 3 Km/h

Passo a V richiesto di 60 Kg umani = 4 Km/h

Passo a V richiesto di 80 Kg umani = 2,5 Km/h.

Se un giocatore di bocce indossa un orologio da 500 g, deve correre più lentamente per ottenere la stessa velocità di rilascio sulla palla da cricket rispetto alla cassa quando non indossa un orologio. Questo è chiaro dalle tre equazioni sopra che un essere umano più pesante deve correre più lentamente verso la piega per impartire la stessa velocità alla palla.

La durata della corsa è un fattore critico per i seguenti motivi. La velocità del passo vicino alla piega dipenderà dall’accelerazione fornita dal lanciatore e dalla lunghezza della sua corsa.

V * V = 2 * a * S (2) (Leggi del moto di Newton)

Per un rilascio della palla a 140 Km/h con una falcata umana di 3 km/h o,88 m/s

(la velocità umana massima è di circa 10 m/s)

0,88 * 0,88 = 2 * accelerazione * 10 (lunghezza della corsa)

Accelerazione richiesta = 0,032 m/sec * sec. Se la lunghezza viene ridotta, il lanciatore deve fornire più accelerazione, che carica più rapidamente per raggiungere la stessa velocità. Se la lunghezza della corsa è maggiore, il lanciatore può progredire più lentamente verso la sua corsa.

Rinculo della palla:

Il rimbalzo della palla è determinato dal coefficiente di restituzione. Una palla verrà rallentata dopo il lancio e verrà anche rallentata in aria. Il rinculo di una palla dipende dalla velocità iniziale e dal coefficiente di restituzione. L’altezza di rilascio della palla è di circa 1,8 – 2,2 metri. A una velocità verticale di 140 km/h con un coefficiente di restituzione = 0,5 una palla rinculo fino a metà della sua altezza. Ma la velocità osservata (140 Km/Hr) non verrà rilasciata in verticale.

Per un angolo di rilascio di 45 gradi con la verticale la velocità verticale sarebbe 140 * sin 45, la velocità orizzontale sarebbe 140 * cos 45. Ciò riduce la velocità di scarico o la velocità orizzontale a circa 100 Km/h.

Per utilizzare al meglio l’energia spesa durante la corsa, sembra che un rilascio orizzontale perfetto in cui l’angolo di rilascio è uguale a 0 gradi provocherebbe una velocità di scarica di 140, tutti gli altri angoli di rilascio smorzerebbero la velocità di rilascio sulla palla. L’altezza del rinculo o l’altezza a cui la palla rimbalza dopo il lancio non sarà influenzata dall’angolo di lancio della palla. Dipende solo dall’altezza di consegna.

Meccanica di palla corta e palla di buona lunghezza:

La palla corta e la palla di lunghezza dipendono dall’altezza da cui viene lanciata la palla e dall’angolo da cui viene lanciata la palla. La velocità con cui viene lanciata la palla non influenza il punto in cui la palla viene lanciata. La meccanica della palla sarà influenzata solo dalla forza gravitazionale terrestre e non da altre forze. La posizione in cui la palla atterra dopo aver lasciato le mani del lanciatore dipenderà dalla componente orizzontale della velocità di rilascio.

Leave a Comment

Your email address will not be published.