Cosa stai attirando nella tua vita? Collegamento New Age, Metafisica e Fisica Quantistica

“Dio non gioca a dadi con l’Universo.” ~ Albert Einstein

In un articolo precedente, ho discusso di come la filosofia del “diventiamo ciò che attiriamo” risale a migliaia di anni fa. Che quello che dici a te stesso diventa una profezia che si autoavvera attraverso il potere delle affermazioni “Io sono”. E che la maggior parte delle persone non è consapevole di attrarre continuamente esattamente ciò che non vuole attraverso affermazioni negative come “Penso di essermi ammalato” o “Sono troppo grasso, troppo vecchio, ecc.”

Il pensiero New Age spesso collega l’auto-potenziamento con le energie universali. Libri come La legge di attrazione e Il segreto si basano su questa filosofia secondo cui ciò che pubblichi ti torna indietro. Ma per andare oltre il pensiero New Age dobbiamo entrare nella metafisica che può essere spiegata attraverso la fisica quantistica.

La metafisica deriva dalla parola greca Meta che significa “oltre” o “dopo” e fisica relativa al fisico. Inizialmente significato al di là del fisico, oggi comprende teorie e spiegazioni per fenomeni non spesso spiegati dalle scienze fisiche. La metafisica può coinvolgere teorie sulle origini dell’Universo, sulla coscienza, sullo scopo della vita, sulle leggi universali e sul Karma. Può tentare di rispondere a domande che le scienze fisiche non possono. La metafisica tenta di spiegare fenomeni che la scienza tradizionale non tenta di spiegare. Concetti come fenomeno psichico, telepatia, ESP, esperienze extracorporee, esperienze di premorte, reincarnazione e dimensione spirituale, la scienza di solito respinge per “mancanza di prove”. Tuttavia, la fisica quantistica in effetti spiega tale fenomeno metafisico.

Il campo della fisica quantistica iniziò nei primi anni del 1900. È un insieme di principi che descrivono il comportamento delle particelle subatomiche. La teoria quantistica fornisce descrizioni accurate per molti fenomeni precedentemente inspiegabili come la radiazione del corpo nero e le orbite stabili degli elettroni. Nello sviluppo della teoria quantistica, il fisico Max Planck (1858-1947), considerato il fondatore della teoria quantistica, propose che le onde di energia potessero essere descritte come costituite da piccoli pacchetti o quanti. Albert Einstein (1879-1955) postulò inoltre che un’onda elettromagnetica come la luce fosse composta da particelle chiamate fotoni. Ciò ha portato a una teoria dell’unità tra particelle subatomiche e onde elettromagnetiche chiamata dualità onda-particella in cui particelle e onde non erano né l’una né l’altra, ma avevano proprietà di entrambe. La meccanica quantistica ha portato allo sviluppo del transistor, del microscopio elettronico, della risonanza magnetica, del laser e dei semiconduttori.

Una scoperta interessante della fisica quantistica è quella della nonlocalità, il fenomeno per cui quando due particelle interagiscono, continuano a influenzarsi a vicenda ea trasferire informazioni tra loro istantaneamente, non importa quanto distanti diventino. Possono essere separati da pollici, piedi o milioni di miglia e il trasferimento di informazioni è immediato, indicando una comunicazione istantanea. Questo trasferimento di informazioni non è vincolato dalle leggi dell’universo fisico, come viaggiare alla velocità della luce (186.282,4 miglia al secondo). Si ritiene che questo trasferimento non locale di informazioni operi in una realtà invisibile, che collega tutti gli eventi fisici con l’universo.

Usando le teorie della fisica quantistica, possiamo spiegare come i principi metafisici come la guarigione energetica, la chiaroveggenza e la coscienza esistenti al di fuori del corpo funzionano tutti:

La luce è composta da energia elettromagnetica che ha proprietà sia di particelle che di onde.

Queste particelle subatomiche possono anche trasferire informazioni e non sono vincolate da proprietà dello spazio o del tempo.

Il pensiero/coscienza umana produce energia simile a quella della luce-energia con le stesse proprietà; la coscienza non è vincolata dallo spazio e dal tempo.

La coscienza/pensiero è composta da energia che può influenzare la materia vicina o lontana.

La scienza sta ora spiegando come l’energia può lasciare il corpo e influenzare ciò che lo circonda, vicino o lontano (le particelle di energia non sono locali). La fisica quantistica sta spiegando come l’energia è composta da materia e può lasciare il corpo, influenzando vari strati di energia intorno ad esso. La scienza ora sta spiegando ciò che saggi, mistici e leader religiosi hanno professato per migliaia di anni, che l’energia viaggia in

onde e possono influenzare il mondo fisico. La nostra coscienza è energia che può influenzare le nostre vite attirando altra energia ad essa. Quando proiettiamo energia negativa verso l’esterno attraverso pensieri e affermazioni autodebilitanti, quell’energia ritorna a noi. Così come le energie positive ed edificanti che restituiranno migliore salute, felicità e prosperità! È tutto basato sulla scienza!

La fisica quantistica sostiene anche che la nostra coscienza non muore quando muore il corpo fisico. La nostra coscienza è energia che continua quando il corpo non lo fa. Ciò che è stato osservato durante le NDE e nelle regressioni di vite passate (reincarnazione) viene spiegato dalla “scienza” della fisica quantistica.

La scienza della fisica quantistica ora spiega che la nostra coscienza è energia che può influenzare le nostre vite, come nel pensiero New Age e che la nostra coscienza è energia universale che può trascendere lo spazio, il tempo e le dimensioni come nei principi metafisici del karma, della reincarnazione, dei fenomeni psichici e connettersi con quelle energie Universali. Quello che stai attirando si basa sulla scienza! Cosa vuoi attirare?

“La vita è uno specchio e rifletterà al pensatore ciò che ci pensa.”~ Dr. Ernest Holmes.

Leave a Comment

Your email address will not be published.