Albert Einstein contro Isaac Newton

Il nome Albert Einstein e Sir Isaac Newton sono sinonimo di molte persone in tutti i ceti sociali. Sono considerati due dei più grandi scienziati di tutti i tempi.

Albert Einstein (14 marzo 1879-15 aprile 1955) è stato un fisico tedesco. I suoi contributi alla Fisica iniziarono nel 1905 e comprendono: la spiegazione del moto browniano in termini di Molecole, la spiegazione dell’effetto fotoelettrico in termini quantistici in cui ricevette un Premio Nobel e la Teoria Speciale della Relatività che è diventata uno dei principali strumenti di Fisica moderna. Ha anche sviluppato la teoria della relatività generale che era più accurata di quella di Newton.

L’equazione di Albert Einstein E=mc² (Energia = massa moltiplicata per la velocità della luce al quadrato) aprì la strada alla creazione della prima bomba atomica. Sebbene ne abbia condannato l’uso, il presidente Franklin D. Roosevelt ha approvato il piano per uno sforzo totale nella bomba atomica. Entro la prima settimana di agosto del 1945, le due bombe “The Little Boy” (bomba di Hiroshima) e “The Fat Man” (bomba di Nagasaki erano già state sganciate, facendo una storia. Einstein si pentì di ciò che la sua invenzione aveva causato. Era considerato uno dei padri della bomba atomica.

Sir Isaac Newton (1642-1727) è stato un fisico, matematico, alchimista e filosofo naturale inglese. Era considerato il più grande genio che il mondo avesse mai conosciuto. Le sue opere in ottica, gravitazione e movimento, teoria corpuscolare della luce rappresentano la più grande conquista del tempo.

Nel suo studio scritto intitolato Philosophiae Naturalis Principia Mathematica, pubblicato nel 1687, descrisse le tre leggi del moto e la gravitazione universale. La scoperta di Johannes Kepler delle tre leggi fondamentali del moto planetario, che descriveva la teoria copernicana, fu compresa solo quando Isaac Newton scoprì le leggi di gravitazione e moto. Ha anche descritto i principi di conservazione della quantità di moto e del momento angolare.

Newton inventò il telescopio riflettore e sviluppò una teoria del colore basata sulla sua osservazione che un prisma si decompone con la luce in uno spettro visibile. Formulò una legge di raffreddamento e studiò la velocità del suono. Questo grande scienziato dimostrò anche il Teorema del Binomiale Generalizzato, che sviluppò il “Metodo di Newton”. Ha anche condiviso i crediti nello sviluppo del calcolo con Gottfried von Leibniz.

Sir Isaac Newton ha anche ideato un’equazione numerica per verificare le sue idee sulla gravità. La chiamò legge dell’attrazione del quadrato inverso, che afferma che la forza di gravità è correlata al quadrato inverso della distanza tra i due oggetti

L’anno 1666 fu l’apice dei successi di Newton. Ha questo esperimento cruciale che è diventato il suo esperimento più famoso, l’experimentum crucis. Ciò ha dimostrato la teoria della composizione della luce. Ciò spiega che un colore selezionato che lascia il primo prisma non può essere separato dal secondo prisma. Ha quindi concluso che la luce bianca è una miscela eterogenea di raggi diversamente rifrangibili e che i colori dello spettro non possono essere modificati individualmente da soli, ma sono proprietà originali e connate. Newton ha fallito nei suoi esperimenti di dinamica in tre periodi di tempo; prima durante la peste del 1664-1666, le inchieste del 1679-1680 e del periodo 1684-1687. I suoi capolavori sono stati scritti in tre libri diversi. Ha anche svolto altre ricerche in alchimia e scienza. Tuttavia, i suoi scritti non scientifici venivano trascurati da alcuni storici.

Prima della sua morte Newton aveva rifiutato il sacramento. Si credeva che il motivo di questo gesto fosse perché era un Unitario.

Leave a Comment

Your email address will not be published.