Accarezzare i nostri animali domestici attraverso la fotografia

Sono un fotografo, quindi, non sorprende che il mio arredamento per la casa includa immagini visualizzate in molte forme. Grandi foto incorniciate sono appese al muro, foto più piccole appaiono sugli scaffali in varie cornici decorative e gli album fotografici sono comodamente posizionati sul mio tavolino da caffè. Molte delle immagini sono dei miei splendidi nipoti, ma altrettante (va bene, forse qualcuna di più) sono dei miei cani e gatti. Sì, i miei animali domestici sono i miei bambini.

Solo negli Stati Uniti ci sono 74 milioni di gatti da compagnia e 69 milioni di cani da compagnia. Non è raro sentire qualcuno chiamare i propri animali domestici i propri figli. Chiediamo ai nostri amici animali domestici chiedendo “come stanno i tuoi bambini?” Nel 2013, gli americani hanno speso 55,7 miliardi di dollari per i loro animali domestici e si prevede che il numero si avvicinerà a 60 miliardi di dollari quest’anno. Ci preoccupiamo della qualità del loro cibo e li portiamo con noi durante le nostre vacanze. Sapendo quanto ci danno i nostri animali domestici, questa tendenza al rialzo della popolarità e della cura degli animali domestici ha perfettamente senso. Spiega anche perché la fotografia degli animali domestici è diventata sempre più ricercata.

I nostri animali domestici cambiano aspetto nel corso degli anni. Tanto che a volte è sorprendente. Di recente mi sono imbattuto in una foto di uno dei miei gatti di quando aveva circa sei mesi. Sembrava così diverso dai giorni nostri che a malapena lo riconoscevo. A sei mesi il suo mantello era vibrante, era snello e c’era qualcosa di sfacciato nella sua espressione. A 11 anni non è vecchio, ma la forma del viso sembra essere cambiata e ha un’aria più dignitosa. E la stessa trasformazione si è impadronita anche dei miei cani. Non più gli adolescenti sciocchi che erano quando li ho adottati per la prima volta, ora sfoggiano museruole grigie ed espressioni più piene di sentimento.

I proprietari di animali domestici vogliono catturare questi cambiamenti attraverso la fotografia e sanno che le istantanee veloci e sfocate scattate con i loro telefoni cellulari non renderanno giustizia ai loro animali domestici. Sia nella loro casa che in un luogo all’aperto, vogliono catturare le caratteristiche uniche dei loro animali domestici in un bellissimo ritratto.

L’altro giorno, una mia amica si è lamentata del fatto che il suo amato terrier stava compiendo 10 anni. Dieci, ha esclamato! Non era solo ieri che era un cucciolo? Scherziamo sugli anni canini, ma la realtà difficile è che i nostri animali domestici non stanno mai con noi abbastanza a lungo.

Di certo, però, la fotografia degli animali domestici non serve solo ad aiutarci a ricordare gli animali che non sono più con noi. Le foto dei nostri animali domestici si trovano sulle nostre scrivanie e abbelliscono i nostri screen saver, il tutto serve ad aiutarci in una giornata frenetica e a ricordarci il saluto che ci aspetta quando arriviamo a casa. Proprio come me, molti americani mettono le foto dei loro animali domestici in primo piano in tutta la casa.

La maggior parte delle persone, quando gli viene chiesto cosa risparmierebbero in caso di incendio in casa, parla con un oggetto che è insostituibile. Supponendo, ovviamente, che tutti gli animali domestici e le persone siano sani e salvi, le foto spesso sono in cima alla lista. Questa scelta non sorprende: i nostri ricordi sono preziosi e le foto ci aiutano a conservarli. E quei ricordi, sicuramente, includono i nostri animali domestici.

Leave a Comment

Your email address will not be published.