La fisica di Angry Birds

In che modo la fisica si collega all’app di gioco Angry Birds? Ebbene, la fisica riguarda l’ampio campo della scienza che ha a che fare con la natura e le proprietà della materia e dell’energia. Si basa sui sette rami che sono meccanica, termodinamica, onde e vibrazioni, ottica, elettromagnetismo, relatività e meccanica quantistica. La meccanica si concentra sul movimento e sull’interazione tra gli oggetti. La termodinamica si basa sullo studio della temperatura, del calore e dell’energia. Onde e vibrazioni si basa sullo studio del suono, delle onde elettromagnetiche, dei raggi X e della luce. L’ottica punta su luce, lenti, specchi. L’elettromagnetismo riguarda l’elettricità e il magnetismo. La relatività è la relazione tra velocità, tempo e massa in condizioni estreme. La meccanica quantistica è il comportamento delle particelle subatomiche, in particolare degli elettroni. Angry Birds è l’app più avvincente lanciata nel 2009 da un ragazzo di nome Rovio Entertainment per l’azienda Apple.

L’intero concept del gioco è stato creato da Jaakko Lisalo dalla Finlandia e il design è stato di Markus Tupperainen e Peter Urbanics. La sinossi principale è che i maiali stanno rubando le uova degli uccelli facendoli arrabbiare molto e trasformando gli uccelli senza ali nella struttura del maiale per demolirli. Al momento dello sviluppo, c’era un’epidemia di influenza suina. Esistono molte versioni diverse di Angry Birds e sono accessibili da computer, tablet, smartphone e iPhone.

Angry Birds ha un ruolo nella fisica a causa dei calcoli per trovare la velocità e la distanza. La velocità è la velocità con cui un oggetto cambia spostamento e indica la grandezza e la direzione in cui l’oggetto si sta muovendo. Quando l’uccello lascia la catapulta, ha una velocità ad un certo angolo. Quando si tratta di velocità, ci sono due componenti che sono la verticale e l’orizzontale. La componente verticale si basa sull’accelerazione dovuta alla gravità che spinge costantemente l’uccello più vicino alla Terra. La componente orizzontale è costante, il che significa che non ci sono forze che respingono l’uccello e non c’è attrito dovuto alla resistenza dell’aria. La gravità finirà per rallentare la velocità verticale fino a zero e diventerà negativa. Ciò significa che la velocità verticale dell’uccello diminuirà da v a 0 verso l’alto. Quindi aumentare da 0 verso il basso. La distanza è la lunghezza totale tra due cose da un movimento indipendente dal movimento.

Ora, ci sono due componenti con distanza che sono verticali e orizzontali. La distanza viaggia orizzontalmente, il che significa che il tempo moltiplica la velocità costante. Per calcolare la distanza percorsa verticalmente, è necessaria la formula della cinematica che è w = v + at.

Leave a Comment

Your email address will not be published.