Recensione libro: mosse importanti

Genere: Contemporaneo

Conteggio parole: 6.660

Valutazione media di Goodreads: 3/5 stelle

La mia valutazione: 1/5 stelle

Jolene Franks e Sam Caldwell sono pronti a convolare a nozze da un anno. Ma grazie al dispiegamento di entrambi, il matrimonio è stato posticipato. Fino ad ora. Finalmente possono prendersi una pausa dall’esercito abbastanza a lungo per una luna di miele, ma non si prenderanno mai una pausa dall’essere patrioti al servizio del loro paese.

Questo libro avrebbe potuto essere così bello. C’è un’eroina militare formidabile, una riunione tanto attesa e persino alcune scene di sesso (quasi) bollenti, nonché una luna di miele alle Hawaii. Oh sì, questo libro aveva del potenziale, ed è probabilmente per questo che sono così arrabbiato per questo in questo momento.

Non so nemmeno da dove cominciare con questa folle tempesta di orrore. C’è la frettolosa storia d’amore, la raffica di personaggi alla fine (perché questo è solo un romanzo introduttivo per i “veri” libri della serie, con gli altri personaggi) e la morale patriottica che mi viene ficcata in gola.

Non c’è motivo per cui questa storia sia inferiore ad almeno 15.000 parole. Era tutto così frettoloso che non potevo nemmeno preoccuparmi di Jolene e Sam quando si sono sposati. Poi la luna di miele alle Hawaii è stata sorvolata. E credimi, non sorvoli su una luna di miele alle Hawaii. Mai. Non mi interessa quanto sia tranquillo, non si passa da un volo all’altro senza almeno menzionare un gioco tra le lenzuola, o un luau, o qualcosa nel mezzo.

Le scene di sesso in questa storia avrebbero potuto essere buone, ma per qualche ragione non lo erano, nemmeno quando i due si sono uniti al club del mile high. Forse perché lo stile di scrittura non era il mio preferito, o semplicemente non ero molto legato ai personaggi, ma semplicemente non lo erano. Non ho avuto un briciolo di piacere da queste scene e hanno occupato metà della storia.

L’altra metà sembrava essere propaganda patriottica. C’era così tanto. Sono state suonate almeno quattro canzoni patriottiche e ovunque io guardi, c’è qualche accenno di come non c’è niente di patriottico come servire il tuo paese, e di come siano così orgogliosi di essere patrioti, ed è sexy quando salti in gola a qualcuno che dice gli Stati Uniti non sono perfetti. È come se l’autore avesse usato un poster di reclutamento militare come suggerimento per scrivere e lo avesse pubblicato così com’è.

Non fraintendermi. Ho totale rispetto per le truppe. E gli Stati Uniti non sono nemmeno vicini ad essere il peggior paese al mondo in cui vivere. Ma non è nemmeno Narnia. C’è molto di sbagliato negli Stati Uniti, compreso l’alto numero di veterinari senzatetto. Quindi avere tutti questi personaggi “patriottici” mi fa incazzare.

Capisco che questa sarà una serie su una famiglia che ama l’esercito, ma ciò non significa che la storia debba essere predicata. Avrebbe potuto esserci molto più sviluppo del personaggio per bilanciare il patriottismo e quindi non sarebbe stato un problema per me. Ma come è in questo momento, i personaggi principali hanno la stessa profondità di un poster dello Zio Sam e posso sentire la morale della storia che mi viene picchiata sopra la testa con la stessa forza di un due per quattro e non è un bella sensazione.

La morale va benissimo nelle storie. A piccole dosi. Se è abbastanza ovvio che influisca sulla storia, allora c’è un problema. La morale patriottica qui è più palese della morale nei capitoli per principianti che leggevo per un bambino. La morale dovrebbe essere molto più sottile per un pubblico abbastanza grande da sapere cos’è un pompino.

Leave a Comment

Your email address will not be published.